Mutuo a tasso misto

Esistono vari tipi di mutuo, le cui caratteristiche principali li definiscono e li differenziano. Una delle principali peculiarità di questo tipo di finanziamento è proprio la tipologia del tasso di interesse. Infatti possiamo scegliere di sottoscrivere un mutuo a tasso fisso, a tasso variabile o a tasso misto. Quest’ultima soluzione, sebbene sia molto meno nota rispetto alle precedenti, è molto diffusa e – soprattutto in un periodo di crisi economica come quello che stiamo vivendo – conveniente. Nelle prossime righe parleremo meglio di questo tipo di mutuo, per capire se sia una scelta conveniente o meno per il richiedente. Se vogliamo invece conoscere ulteriori dettagli sul mondo dei mutui in generale possiamo consultare il sito internet Sceltamutuionline.it.

Un mutuo a tasso misto consente al debitore di scegliere il tasso di interesse applicato sulla restituzione, alternando tra un tasso fisso e uno variabile. Possiamo scegliere che tipo di tasso sfruttare anche in base all’andamento dell’inflazione, al fine di avere sempre un tasso conveniente e molto basso. Le variazioni possono avvenire anche mensilmente, e il cliente può aggiustare le rate in base al tasso che più gli conviene – ma si può cambiare anche in base alle proprie esigenze personali e finanziarie. Tali operazioni di cambio possono essere definite in precedenza in fase di sottoscrizione, o alla richiesta espressa dal richiedente.

È bene comunque specificare che cambiare spesso il tasso di interesse non ci garantisce un risparmio certo, in quanto il mercato e l’andamento della borsa sono imprevedibili. Inoltre per avere la possibilità di effettuare gli switch dovremo pagare delle spese accessorie, e più in generale potremmo subire tassi di interesse maggiorati.

Tale soluzione è perfetta per chi non riesce a fare una scelta definitiva, e vuole avere la possibilità di non precludersi alcun tipo di risparmio possibile. Inoltre se il richiedente è molto ferrato su argomenti come finanza e macroeconomia è possibile che questo può alternare al meglio i tassi, aggiustando di volta il volta in piano di ammortamento per riuscire a ottenere un patto conveniente nel tempo. In tutti gli altri casi sarebbe bene valutare anche strade alternative, prima di sottoscrivere un mutuo a tasso misto.